BIG LIST OF WEBSITES

List of Top Websites on Decisamente

Top 250 Websites on DECISAMENTE

Download the Top 250 Websites to PDF

Last updated on Mar 1 2021.
Here are the best websites we found: abcfinanza.com • bancamagazine.it • casalesambuceto.it • sabinipalace.com • ilsilene.it •

Press CTRL-D to bookmark this list - BigListofWebsites.com
Rank
Url
Preview
Tags
Score
Abc Finanza | Il Magazine dedicato all'Economia e alla Finanza. EmpireTrading - Analisi truffa, scam, o Broker sicuro? Quest'oggi vogliamo analizzare un broker off-shore che in molti ci hanno segnalato, pertanto abbiamo pensato di scrivere nel nostro Blog ciò che abbiamo analizzato. Empire Trading Ltd è una società di proprietà di Techsync Management Consultancies FZE, debitamente registrata e costituita negli Emirati Arabi in Free Trade Zone, con il numero di registrazione 100561717800003. Questa è una società autorizzata e regolamentata dalla United Arab Quwain Authority (UAQ) con numero di licenza 1861 , sede legale in Al Shmookh Building, PO Box 7073, Dubai - Emirati Arabi Uniti e Londra, 7 Bell Yard, WC2A 2JR - Regno Unito. Ci riferiscono che mobiliteranno tutta l'infrastruttura per un'espansione mondiale e l'acquisizione di tutte le licenze per operare nei vari territori internazionali.Al momento, il broker è in possesso di una licenza di consulenza finanziaria, registrata alla United Arab Quwain Authority, a breve sará disponibile una licenza forex su Dubai, ed un'altra in Lituania, quest'ultima entro 4 mesi. Nonostante la sua natura offshore, il broker ha ottenuto il consenso di alcuni colossi bancari europei, che permettono i depositi presso i loro quartieri generali. Questo perché Empire Trading ha depositato non solo il capitale a margine di garanzia per i propri clienti, ma anche le richieste di licenza su Dubai e Lituania. Per ovviare alla momentanea mancanza delle regolamentazioni, Empire Trading offre ai propri clienti un livello di sicurezza molto alto sui fondi attarverso l'utilizzo, come dicevamo pocanzi, di 2 Banche fra le più prestigiose in Europa, in cui i fondi vengono segregati. Pertanto, i fondi dei clienti sono completamente separati dai fondi del Broker e sono detenuti presso i suddetti istituti bancari di prima categoria. Empire Trading non potra' mai usare i fondi dei clienti per le proprie operazioni o altri investimenti, e quindi non potra' mai impossessarsene, garantendo così la loro protezione in qualsiasi momento. E' bene sottolineare che il 99% dei Broker Off-Shore non offre questo servizio di tutela e garanzia. Punteggio: -Regolamentazioni: -1 -Tutela fondi clienti: +1 Per ora è pareggio. Andiamo avanti e scopriamo cos'altro ha da offrirci questo Broker. STRUMENTI Cercando sul loro sito, abbiamo voluto analizzare la gamma di strumenti che è possibile tradare sulla loro piattaforma. Gli strumenti sono di seguito riportati: -Valute Forex: EURUSD, GBPUSD, USDCHF, USDJPY, NZDUSD, USDCAD, AUDUSD, AUDNZD, AUDCAD, AUDCHF, AUDJPY, CHFJPY, NZDCAD, NZDCHF, NZDJPY, EURCHF, EURJPY, EURCAD, GBPCHF, GBPJPY, CADCHF, CADJPY, EURNZD, GBPAUD, GBPCAD, GBPNZD, TRYJPN, USDPLN, USDSEK, USDTRY, USDZAR, EURNOK, EURPLN, EURSEK, EURTRY, EURZAR, USDMXN, USDNOK; -Indici Azionari: US30, EU50, SPA35, USTEC, UK100, FRA40, GER30, ITA40, HKG50, JP225, CHINA50, USDX, US50, EUR BUND, SWI; -Commodities: BRENT, WTI, COTTON, XAGUSD, XAUUSD, XPDUSD, XPTUSD, RAW SUGAR, ORANGE JUICE, COPPER, NGAS, US COCOA,COFFEE ARABICA; -Crypto: BTCUSD, LTCUSD, ETHUSD, DSHUSD, XRPUSD; -Shares (Azioni): Adidas, Apple, American Int. Group, Air France, Allianz, Amazon, American Express, Boeing, Alibaba, Bank Of America, Bayer, Baco Bilbao Viz., Bankia, BMW, BNP Paribas, Citygroup, Commerzbank, Cisco Systems, Chevron, Daimler, Danone, Deutsche Bank, Deutsche Post, Ebay, EON, Ford, Facebook, Fedex, General Electric, General Motors, Alphabet, Goldman Sachs, Hilton Worldwide, Hewlett Pack, Iberdrola, IBM, Illumina, Intel, Jonhson & Jonshon, Jp Morgan, Coca Cola, Lufthansa,L.V.M.H, Mastercard, Mapfre, McDonalds, Microsoft, Netflix, Oracle, Pfizer, Procter & Gamb, Qualcomm, Ferrari NV, Banco Santander, Siemens, Societe Generale, At&T, Telefonica, Teva Pharmaceutical, Total, Tesla Motors, Twitter, Visa, Volkswagen, Exxon Mobil; -Futures(zero spread, minimo deposito 100,000$): DJ30, EUR50, FRA40, GER30, JP225, UK100, US500, US100, US$X, COCOA, COFFEE, CORN, COTTON, SOYBEAN, SUGAR, WHEAT, NGAS, UKOIL, USOIL. Da quello che possiamo notare, Empire Trading offre una gamma decisamente ampia di strumenti su cui operare, ma la cosa che più ci ha sorpresti è stato vedere per la prima volta la possibilita' di tradare i FUTURES e le AZIONI, una particolaritá molto importante poiche' questi prodotti sono molto complessi e costosi, e solo i migliori brokers hanno la possibilitá di inserirli nella loro offerta. Tutti sappiamo che fare trading sui futures è un lavoro complicato, anche per i traders più esperti. Altrettanto complicato è la scelta di un broker nel permette di negoziarli. Quando si è alla ricerca di un broker infatti, un trader di futures ha il compito di ponderare una serie di requisiti imprescindibili nella sua scelta. Tra questi requisiti, i più importanti sono sicuramente: -Basse commissioni di negoziazione; -Margini ridotti; -Piattaforma super rapida ed esente da malfunzionamenti. Il future trader esigerà dunque che ogni sua sessione di trading sia esente da problematiche o da qualunque altra situazione che possa comportargli perdite ingenti di denaro (ad esempio il malfunzionamento della piattaforma durante un periodo di volatilità). Per queste ragioni, Empire Trading garantisce: -Commissioni Zero; -Margini Negoziabili; -Esecuzione iperveloce e latenza media garantita sotto i 200 ms. Punteggio: -Strumenti offerti: +1 -Spread bassi: +1 Vediamo se questo Broker ci sorprendera' ancora o meno. PIATTAFORME Empire Trading offre solo ed esclusivamente piattaforme di stampo istituzionale, in particolare offre MetaTrader 5. Questo limite ci ha un po' delusi, ci saremmo aspettati più piattaforme, ma notiamo che risolvono attraverso l'uso della tecnologia FIX API. Lo riportiamo direttamente dal sito del Broker: "Il mercato contemporaneo è un'atmosfera ultra competitiva in cui essere tecnologicamente esperti è un prerequisito per il successo. L'API Financial Information Exchange (FIX) è un insieme di regole e metodi chiaramente definiti progettati specificamente per il trasferimento elettronico di dati finanziari. Nella nomenclatura del settore, è il protocollo di comunicazione elettronica per lo scambio di informazioni in tempo reale per le transazioni di titoli finanziari. Empire Trading ti dà la possibilità di fare trading come un Cliente Istituzionale con le migliori condizioni di mercato e con la Tecnologia più avanzata al tuo servizio." Punteggio: -Piattaforme: -1 -Compatibilita': +1 CONTI TRADING Empire Trading offre solo ed esclusivamente conti standard. Non sono presenti conti Cent o Micro. I conti Cent e Micro sono solitamente offerti da Broker Market Maker, ovvero broker che guadagnano dalle perdite degli investitori, in parole povere delle vere e proprie truffe.Per questo motivo è sempre bene scegliere broker STP o ECN collegati ai fornitori di liquidita'. Emipire Trading offre un conto Standard di tipo STP e un conto Standard di tipo ECN. Di seguito tiportiamo una tabella comparitiva presente sul sito del Broker in questione. Il limite di operazioni massime per volta, il limite massimo di lottaggio e il deposito minimo fissato a 500,00€ non ci sono particolarmente piaciuti.Sicuramente evidenziano l'intenzione, da parte del broker, di acquisire clientela tendenzialmente più esperta nel settore. Troviamo invece un lato positivo, ovvero quello di essere certi di un collegamento al Liquidity Provider. Infatti, Empire Trading dispone di connessioni altamente professionali con decine di Liquidity Providers, ovvero un Pool di liquidità' che garantisce esecuzioni rapide, con degli slippage irrisori anche nelle fasi di altissima volatilitá. Tutta l'infrastruttura tecnologica é collegata in fibra ottica ai più' grandi liquidity provider del mondo. Empire Trading utilizza una tecnologia chiamata X-core. Si tratta di un aggregatore speciale di liquiditá che analizza i migliori prezzi Bid/Ask di ogni singolo Liquidity Provider, per questo motivo gli spread non risultano solo bassi, ma hanno una costanza durante l'arco che della giornata. Questa particolarita' l'abbiamo potuta testare realmente in 5 giorni di trading con la loro piattaforma.Punteggio: -Tipologia di conti: -1 -Limiti dei conti: -1 -Qualita' dei conti: +1 -Personalizzazione Conti: +1 -Esperienza di trading: +1 Empire Trading ad ogni suo limite, notiamo che trova sempre delle soluzioni. Questo approccio lo ammettiamo, ci piace, ma a volte non basta. Procediamo con gli ultimi punti salienti dell'analisi di questo Broker. CONTI PAMM Il conto PAMM (Percentage Allocation Management Modules) è un conto gestito, che consente agli investitori di guadagnare senza dover operare. Il trader che gestisce la strategia effettua le operazioni sul conto Master, ossia un conto pilota che spedirá le operazioni anche sul conto dei clienti. I profitti e le perdite giornaliere, vengono accreditate in % ogni 24 ore a ciascun partecipante in modo proporzionato al capitale da loro investito nella strategia. Abbiamo chiesto maggiori delucidazioni in chat su questo argomento fondamentale e abbiamo scoperto che: -Non è possibile pubblicare una PAMM sul sito se il gestore non presenta un curriculum e uno storico di trading verificato di almeno un anno. Questo primo passaggio filtra almeno il 70% delle numerosissime e scadenti PAMM che si trovano oggi sul mercato; -MyfxBook ed FX Blue sono verificati e pubblici, pertanto il broker obbliga i gestori delle PAMM alla massima trasparenza; -Tutte le PAMM hanno stop loss di sicurezza oltre allo stop loss del PAMM Manager; -Tutti i gestori PAMM vengono remunerati dai profitti generati, e non dalle commissioni, garantendo massima trasparenza a tutti coloro che si affidano al servizio; Punteggio: -Conti PAMM: +1 -Trasparenza: +1 -Qualita' dei conti PAMM: +1 SUPPORTO -Numero verde gratuito (Va richiesto in Chat); -Canali di contatto: telefono (uffici di Londra), chat online, email; -Supporto madreligua: si parla Inglese, Spagnolo, Italiano e Arabo. CONSIDERAZIONI FINALI Empire Trading ci ha davvero stupiti. Ha dimostrato una serieta' ritrovata in pochissimi Broker regolamentati e Off-Shore. Davvero complimenti. Empire Trading è ancora un Broker giovane, ma si propone al mercato con una configurazione davvero seria e un'infrastruttura tecnologicamente ottima.Deve ancora crescere, ma ci sono presupposti interessanti per fare bene nel settore del trading. Secondo la nostra valutazione, è un ottimo Broker Off-Shore e detiene un alto grado di sicurezza nonostante la mancanza di regolamentazioni di un certo spessore, che pero, adesso, sappiamo essere in arrivo. DISCLAIMER: Il Forex trading Online comporta dei rischi e non si addice a tutti gli investitori. Prima d'iniziare l'attività' di trading, vi invitiamo a considerare gli obiettivi d'investimento, il vostro livello di esperienza e il rischio. Questo Blog è solo una guida che fornisce diverse informazioni, che lascia l'utente libero di decidere se seguire o meno le nostre raccomandazioni, consultare il nostro forum e i nostri blogs. La presente Review non è un consiglio finanziario.
Alexa Rank
34,923
Banca Magazine – Tutto sulla Banca in Italia – Il Magazine che ti informa quotidianamente sul mondo Bancario e Finanziario. L'obiettivo nel prossimo futuro è quello di snellire necessariamente il numero di fondazioni bancarie e valutare anche un cambio di governance. Circa trent'anni fa Giuliano Amato si fece promotore di una legge e di una iniziativa molto importante per tutto il comparto bancario. Amato cambia decisamente idea e si rende conto che il fenomeno delle Fondazioni bancarie ha assunto un aspetto completamente diverso da quello di trent'anni fa. All'epoca vennero definite da amato in maniera ironica dei " Frankestein" . Il tempo è passato e chiaramente anche l'idea iniziale e l'opinione dell'allora ministro, sono profondamente mutate. Si parla di un preciso periodo storico in cui la trasformazione ebbe un iter molto lento, racconta Amato che all'epoca, era appena arrivato al Tesoro e aveva trovato una situazione fortemente cristallizzata. L'Italia dal punto di vista delle banche e di come erano strutturate, era decisamente immersa nel proprio passato. C'erano infatti istituzioni che non avevano alcun tipo di struttura per poter stare sul mercato, una situazione complessa e caotica che necessitava di un intervento. L'obiettivo era ambizioso ma raggiungibile, si trattava di cambiare un sistema che sembrava decisamente una foresta intricata, in un settore che avrebbe rappresentato in parte il sistema creditizio europeo. All'epoca Giuliano Amato lavorava a stretto contatto con Nino Andreatta, che era presidente della Commissione bilancio del Senato, Amato definisce Andreatta la persona con la mente più fantasiosa e creativa che avesse mai incontrato in quel momento nella sua lunga carriera politica. L'idea che balenava nella mente di entrambi, era quella di separare l'istituto bancario dalla società per azioni. Un progetto complesso che richiedeva un'attenta riflessione su come gestire una trasformazione del genere, tenendo conto del territorio. Un passaggio che richiedeva sicuramente gradualità, per consentire una netta differenziazione tra il portafoglio della fondazione e un suo progressivo distacco dalla banca. Le fondazioni cos'hanno consentito di fare? Hanno decisamente aiutato la trasformazione delle nostre banche, questo puntando su un periodo temporale di ambio respiro. Questo ha consentito un cambiamento che difficilmente gli azionisti avrebbero accettato se fosse avvenuto in tempi troppo brevi. Il progetto nasceva con un obiettivo preciso; quello di far perdere il prima possibile alla fondazione, quel ruolo che le era sempre stato riconosciuto. Non essere quindi più l'azionista di riferimento dell'istituto bancario. A distanza di oltre trent'anni l'obiettivo è stato raggiunto. Infatti ad oggi, solo 10 fondazioni hanno ancora una quota azionaria nelle banche che supera il 50%. Proprio questa riforma secondo Amato, è stato un contributo determinante al rafforzamento delle banche. Oggi nel panorama bancario, abbiamo due istituti che hanno dimensioni molto grandi, stiamo parlando di Unicredit e Intesa San Paolo. Per quanto la riforma messa in atto all'epoca da Amato, abbia favorito la trasformazione in un comparto che era fino a quel momento completamente cristallizzato, non ha inciso sulla mala gestione. La riforma puntava principalmente al rafforzamento del sistema bancario e a favorire le aggregazioni tra istituti, non ha inciso e cambiato nulla di quello che è il funzionamento.
Alexa Rank
47,051
Country House Casale di Sambuceto - Bed And Breakfast Compiano (Parma). In un luogo silenzioso, incontaminato, circondato da un paesaggio decisamente suggestivo, avvolto nel verde di una natura lussureggiante a 850 metri di altitudine Alvaro e Barbara hanno ridato vita a questo casale realizzato interamente in pietra, in grado di offrire agli ospiti relax, indipendenza, silenzi ed una PISCINA con solarium situata in una posizione unica, dominante una vallata spettacolare. Inoltre la presenza di un GIARDINO DELIMITATO che diventa luogo di “meditazione” ed “ispirazione”.
Alexa Rank
1,000,001
Home - palazzo sabini. Sede di eventi di arte e di intrattenimento conserva gli antichi decori ottocenteschi per una location ricercata e decisamente unica nel territorio.
Alexa Rank
1,000,001
Il Silene
Alexa Rank
1,000,001